Scuola di specializzazione in psicoterapia

a orientamento psicoanalitico lacaniano

Università Popolare di Psicoanalisi Jacques Lacan - UFORCA

Istituto abilitato ai sensi Art. 3 L. 56/89 - D.M. 31.12.93 - G.U. n. 19 del 25.1.94; adeguamento D.D. 25.5.01 - G.U. n. 160 del 12.7.01 - DIRETTORE SCIENTIFICO: JACQUES-ALAIN MILLER - PRESIDENTE: ANTONIO DI CIACCIA

Formazione » Obiettivo

L'obiettivo dell'Istituto freudiano per la clinica, la terapia e la scienza è la formazione in psicoterapia a orientamento psicoanalitico lacaniano per laureati in psicologia e medicina iscritti ai rispettivi albi.

Gli psicologi e i medici che non sono ancora iscritti agli albi potranno iscriversi se sosterranno l'Esame di Stato entro la prima sessione utile dall'inizio dei Corsi e provvedano a richiedere l’iscrizione all’albo nei trenta giorni successivi alla data di abilitazione.

Clinica

La clinica psicoanalitica opera tenendo conto delle specifiche forme di sintomo e di malessere, dei diversi contesti in cui queste si esprimono e del presupposto che in ogni domanda di aiuto c'è qualcuno che soffre a causa di un conflitto interno che non è in grado di risolvere da solo.

Il sintomo ha un aspetto multiforme: già Freud aveva posto l’attenzione sulle difficoltà incontrate nella vita amorosa e nell’ambito del lavoro. Molti disagi riguardano la sfera dei rapporti in famiglia: per un genitore sostenere il proprio ruolo, per un figlio il suo inserimento nel nucleo familiare, per una donna e un uomo il rapporto di coppia.

Terapia

Il sintomo può presentarsi sotto diverse vesti: depressione, ansia, attacchi di panico, fobie, disturbi dell'umore, angoscia, rivelando al soggetto un senso di vuoto e un vuoto di senso. In rapido incremento sono i disturbi dell'alimentazione così come le dipendenze, quali l'alcolismo, la tossicomania, la farmacodipendenza e, ultime arrivate, la videodipendenza e la ludopatia.
Il sintomo trova espressioni specifiche nel bambino, nell'adolescente, nel giovane adulto. Particolari condizioni sociali, come quella di immigrato e rifugiato, sono inoltre all'origine di disagio e sofferenza.

Come dice Jacques Lacan, "la guarigione è una domanda che parte dalla voce di un sofferente … La cosa sorprendente è che ci sia risposta". Quale risposta dunque?
Per far fronte a queste esigenze l'Istituto freudiano ha promosso il Centro Clinico di Psicoterapia e di Psicoanalisi Applicata (Ce.cli). Il Ce.cli offre un ciclo di incontri gratuiti che mirano a fare emergere tutte le potenzialità di intervento della psicoanalisi in risposta alle nuove modalità con cui si presentano il malessere e il disagio della contemporaneità.

Scienza

La formazione che l'Istituto dispensa si attua secondo il modello freudiano e si compone, essenzialmente, di un lavoro di preparazione teorica e clinica integrato dalla psicoanalisi individuale.

Il percorso di formazione teorico prevede insegnamenti, seminari, convegni nazionali e internazionali. L’obiettivo è garantire agli allievi una solida preparazione sulla struttura teorica della psicoterapia, i modelli di riferimento e la sua storia. Particolarmente rilevante risulta l’analisi dell’opera di Freud e Lacan, il cui coordinamento è affidato ad Antonio Di Ciaccia, Presidente dell’Istituto, allievo e curatore dell’opera di Lacan in Italia. Lo studio dei testi di Freud e di Lacan è la base dell'insegnamento teorico a cui si aggiunge l'approfondimento di altri modelli teorici per uno studio comparato della psicoanalisi e delle sue applicazioni cliniche. Inoltre sono oggetto di studio la psichiatria e la sua storia ed altre discipline afferenti l'Opera di Lacan quali la filosofia, la linguistica, la logica, la matematica e la topologia.

Visualizza una breve presentazione della scuola.